Insopportabilia

E allora le foibe?

Il nuovo governo lavora sulla riforma del mercato del lavoro.
E allora la riforma della giustizia?

Il nuovo governo lavora sulla riforma della giustizia.
E allora il mercato del lavoro?

Il nuovo governo fa qualcosa.
E allora tutto il resto?

I telegiornali parlano dei militanti dell’Isis che decapitano uomini americani, inglesi e francesi.
E allora tutte le persone che muoiono ogni giorno in Burundi?

La Juve è stata condannata per Calciopoli.
E allora l’Inter che è stata prescritta?

E’ triste vedere ogni giorno le immagini dei migranti morti nelle acque del Mediterraneo.
E allora gli italiani che non arrivano a fine mese?

Le liquidazioni milionarie di alcuni top manager sembrano eccessive.
E allora il libero mercato?

Il mondo dello show business mi sembra superficiale.
E allora tutti gli altri mondi superficiali?

E così via.

La controargomentazione che prende la forma del puntare il dito verso altro, in una gara destinata a non finire mai, perché c’è sempre altro verso cui puntare il dito.

L’infinito “E allora..” di chi pensa di saperla sempre più lunga, su qualsiasi tema.

L’eterno ritorno dell’arroganza di chi crede di essere tra i pochi eletti a capire il senso vero delle cose.

Ammutoliti di fronte alla potenza delle controargomentazioni, come reagire?
Meglio sdrammatizzare e concedersi un po’ di relax.
Sull’esempio del buon Paviglianiti, con una bella zuppa calda.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...