Post

Che sinistra sarebbe senza scissione?

Dopo la (sempre più probabile) ennesima scissione a sinistra in vent’anni di politica, viene da chiedersi tra quanto il prossimo esponente della “società civile”, o il politico in cerca di visibilità, in una intervista o in un post su Facebook, sottolineerà “la necessità di un nuovo soggetto politico a sinistra, alternativo al PD”. Il nome del nuovo partito potrebbe essere una combinazione di due qualsiasi dei seguenti sostantivi: sinistra, libertà, rifondazione, democrazia, federazione, lavoratori. Il tutto completato da una preposizione, per rendere il suono più armonioso. Tipo “Rifondazione per la sinistra” (anche se “sinistra rifondazione” sarebbe ben più macabro e simpatico), o qualcosa del genere.

Il suddetto partito, iniziando la propria vita politica sotto i migliori auspici (solo una dozzina di minacce di scissione da parte delle settanta tra fazioni e correnti interne nelle prime settimane) otterrebbe poco più di un milione di voti, circa il 3%, alle elezioni. E litigherebbe nel corso dell’intera legislatura con tutti gli altri partiti di sinistra su questioni di principio, ad esempio su a chi tocchi stare davanti al corteo durante la manifestazione contro la riforma del lavoro, indipendentemente dal contenuto della stessa.

Fare politica a sinistra del centrosinistra è anelito di scissione, perenne tensione verso la sconfitta. Per ottenere cosa? Per ottenere di cambiar nome, leader, esponente della società civile di riferimento, in modo da potersi poi scindere in modi sempre nuovi e creare altri gruppi, con altri nomi, leader, esponenti della società civile di riferimento.

Personalmente non ho mai votato Matteo Renzi segretario del PD, perché ho creduto in un politico navigato in vista di una difficile tornata elettorale prima, e perché volevo un PD più a sinistra sui diritti poi. Nel primo caso la delusione elettorale è stata enorme, nel secondo quella personale lo è stato ancora di più. Chi è uscito sconfitto dalle scorse primarie democratiche si è arroccato sempre più su posizioni del tipo “saremmo d’accordo, ma”, “votiamo a favore, però”, “vorremmo uscire dal PD, ma forse no”, “mamma, Ciccio mi tocca” seguito da “Ciccio toccami”, critiche del tutto sterili e puerili isterismi, piuttosto che fare critica costruttiva.

Non ci tengo a “morire renziano”, ma mi importa di vivere progressista piuttosto che conservatore. E ad oggi, il partito democratico resta l’unica forza veramente progressista in campo, pur nelle diversità che lo caratterizzano.

Scegliere il PD piuttosto che il prossimo SEL non significa votare per il “compromesso”, ma per il “progresso”. Che avviene un po’ per volta, altrimenti si chiama velleità.

 

Splendida la vignetta di Ellekappa, uscita oggi su Repubblica.

 

ellekappa

Annunci
Standard

2 thoughts on “Che sinistra sarebbe senza scissione?

  1. Concordo!
    Quando l’unico carro che sembra muoversi è quello del vincitore, anche le storiche ideologie di chi “fa politica” sembrano svanire. E allora a che serve aspettare? Nel club dei riformatori chi tardi arriva male alloggia.
    E’ vero che ogni leader ha un lasso di tempo definito in cui scalare le classifiche del consenso pubblico – vedi Di Pietro, Fini, Monti e oggi, Vendola. Ma è anche vero che chi sta, come dici tu, “a sinistra del centrosinistra” dovrebbe smettere di identificarsi solo su icone politiche del passato e cominciare a riflettere su quali sia il programma politico da oggi in poi del suo partito. E che magari non includa solamente l’attenzione all’ambiente, alle rinnovabili, alle belle parole e alla pace nel mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...